In to th’ Europa

cm 105 x 65

 tecnica mista su Mdf
  2017

Ho colorato di azzurro stradari di varie città che ho visitato, tra cui alcune in cui ci sono stati gli attentati terroristi come Copenaghen, Parigi, Bruxelles, Stoccolma, Nizza. Ho preso a martellate un contenitore di alluminio, fino ad accartocciarlo proprio per rappresentare la nostra Europa ferita e ferma in una situazione di stallo economico, politico e sociale. Ho realizzato l’opera per partecipare ad un concorso internazionale, Premio Comel 2017, in cui sono arrivata tra i 13 finalisti in gara.
Una delle curatrici quando ha visto il titolo dell’opera, mi ha scritto pensando che ci fosse stato un errore di battitura del titolo.
Errore in inglese forse? The, infatti, non si apostrofa.
Errore di battitura forse? Europa in inglese, infatti, finisce con “e” e non con “a” , che è italiano.
E invece no. Nessun errore!
Nella forma del titolo è percepibile sin da subito la mia doppia cittadinanza: In to the / Europa. Questa dicotomia esprime la mia appartenenza tanto italiana quanto Europea.
Quest’opera?
Una fotografia materica del nostro tempo!



Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookies anche di terze parti. Informativa cookies

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi